Ci siamo.

Ci siamo.
Qui c’hanno la botta.
Ma forte, eh.
Ora lo capisco perché quando vengono in Italia fotografano tutto: noi si fa lo stesso.
Per forza, è un altro pianeta…!
Certo, partire da Fiumicino e incontrare Fabrizio del Noce non è il massimo del benaugurante, tuttavia siamo qui, sani e salvi e un po’ in palla.
Sarà il jet-lag, saranno le tizie colle cosce all’aria e le gambe storte, sarà il chilo di ramen che s’è mangiato ieri sera… boh.
Oggi si gira per Ueno. A presto 🙂

One thought on “Ci siamo.

Rispondi