Brexit

Di Drawn by User:Caomhan27 - Opera propria based on publicly-available information, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=28135701

Non si parla che di Brexit in questi giorni.
A me viene in mente che i simpatici amici Inglesi, se tanto vogliono fare il Giappone europeo e ritirarsi nella loro bella isola, prendendo le distanze dal resto del mondo, potrebbero innanzitutto cominciare vendendo le loro belle case di Cefalonia e lasciando l’isola ai greci.  Abbandonando il “Chiantishire”, che già ne avevamo abbastanza di spocchia nostrana. Oppure restituendo quei due terzi dell’Ulster agli irlandesi,;

perché l’Europa farà anche schifo ma a quanto pare qualche pezzetto in quà e in là si può anche prendere fischiettando e sbattendosene un po’ di tutto, cultura, lingua e religione comprese.
E mi tornano in mente quelle strofe di una vecchia ballata, “Young Ned of the hill”, che ogni tanto bisogna ascoltare a volume sostenuto.

A curse upon you Oliver Cromwell
you who raped our Motherland
I hope you’re rotting down in hell
for the horrors that you sent
to our misfortunate forefathers
whom you robbed of their birthright
“To hell or Connaught” may you burn in hell tonight

Picture by User:Caomhan27 – Opera propria based on publicly-available information, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=28135701

 

Rispondi